Borghi,  Italia,  Toscana

Barberino Val D’Elsa, un borgo tra due porte

Barberino Val D’Elsa si è sviluppato dopo la distruzione nel 1202 dell’antico borgo di Semifonte e ha acquistato importanza per essere situato lungo la Strada Regia Romana, la via che collegava Firenze con Roma e di prima importanza per commercio e pellegrinaggi.

Semifonte durante il medioevo era una grande, importante città, motivo per cui era considerata una pericolosa nemica di Firenze. La lotta per il potere spinse, alla fine, i fiorentini ad agire per eliminare definitivamente quella minaccia. Dopo un assedio durato 4 anni, Semifonte fu conquistata e completamente distrutta.

Barberino

Io ho iniziato la mia visita passando dalla Porta Fiorentina, una delle due porte ancora esistenti della vecchia struttura medievale, collegate da un’unica strada.
BarberinoLungo la passeggiata si respira proprio la vita di un borgo medievale, con terrazzini decorati con tanti fiori e piante lungo tutti i portoni.
Barberino

Barberino

Giunti alla fine del borgo troviamo la porta Senese. Costruita in pietra, presenta un elegante arco gotico e sopra un campaniletto a mattoni.

Barberino

Uscendo per un attimo dal borgo troviamo un piccolo parchetto dove c’è una fontana e una statua dedicata a Barberino.

Barberino

Da qui andando verso destra troviamo accanto ad un parcheggio una grande terrazza da cui possiamo goderci una vista sulle colline circostanti.

Rientrando nel borgo dalla Porta Senese, a sinistra troviamo un nobile palazzo: è il Palazzo detto del Cardinale che reca sulla porta d’ingresso uno stemma con le api, quello appunto dei Barberini, la potente famiglia di Papa Urbano VIII.

Io invece di rifare la stessa strada fatta prima ho preferito prendere la piccola stradina che si trova proprio sulla destra della porta.

Proseguendo lungo questa stradina ci ritroviamo davanti alla Chiesa di San Bartolomeo, ricostruita nel 1910 in stile neo-gotico. 

La terrazza davanti alla chiesa ci permette di ammirare le sinuose colline che caratterizzano quest’area e i numerosi oliveti e vigneti.

Vi consiglio di andarci assolutamente in questo piccolo borgo, basta veramente poco tempo per visitarlo tutto e se magari ci capitate durante l’ora di pranzo o di cena ci sono due ristoranti accanto alla chiesa con vista sulle colline toscane.

Stay tuned!

Related Post

Ambra

Sono Ambra, ho 24 anni e abito nella bellissima città di Firenze. Ho una passione sfrenata per le foto e i viaggi e se anche voi siete intrepidi viaggiatori o siete soltanto curiosi seguitemi alla scoperta di meravigliosi posti e non ve ne pentirete assolutamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat