Certaldo
Borghi,  Italia,  Toscana

Certaldo – il borgo di Boccaccio

Quando sono arrivata a Certaldo, situato al centro della Valdelsa, ho parcheggiato vicino alla funicolare che da valle porta alla città più antica e medievale (sinceramente trovo inutile questa cosa, ho preferito infatti farmi 5 min di camminata per raggiungere il borgo).

Immagine correlata

Funicolare

Funicolare

Funicolare

Funicolare
Ho visitato solo la Certaldo antica, senza soffermarmi nella città, come dire, più nuova in quanto, a mio parere, non c’era niente di interessante.

Certaldo bassa

Costeggiando a piedi la funicolare sono entrata nel borgo attraverso Porta Alberti, una porta trecentesca gotica.

Immagine correlata

Porta Alberti

Molto interessante sarebbe stato visitare il Museo del Chiodo, ma quando ci sono arrivata era già chiuso quindi ci tonerò un’altra volta… Camminando lungo la via principale sulla sinistra ho visto (anch’essa solamente da fuori) la casa del Boccaccio, dove ci visse per gli ultimi anni della sua vita, adesso diventata un museo.

Immagine correlata

Casa Boccaccio

Il corpo del famoso novelliere si trova invece nella Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo, proprio accanto alla sua casa.

Immagine correlata

Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo

Penultima tappa in questo suggestivo borgo è stato Palazzo Pretorio.

Immagine correlata

Palazzo Pretorio
Ci si accede attraverso una scalinata, arrivati alla sommità della quale se alziamo lo sguardo vediamo la facciata piena di vari stemmi delle famiglie che ci hanno vissuto.

Facciata Palazzo Pretorio
Girandoci riusciamo invece a vedere tutta la via principale del borgo appena percorsa. Se poi ci arriviamo nel pomeriggio inoltrato riusciamo ad avere il sole contro che crea dei bellissimi effetti sugli edifici sottostanti.

Via principale Certaldo
Il Palazzo è stata dimora dei conti Alberti (da questa famiglia il nome dato alla porta che ho attraversato prima). Adesso è diventato un museo nel quale possiamo ammirare le prigioni, gli alloggi, l’archivio e numerose altre cose.

Giardino retro

Interno Palazzo Pretorio

Interno Palazzo Pretorio
Molto particolare è il giardino giapponese che troviamo nel cortile esterno, con un grande ciliegio e una strada di pietre che conduce alla casetta da tè giapponese. Non ne avevo mai vista una, infatti ad una prima occhiata mi è sembrato di essere in uno di quei manga o anime giapponesi e devo dire che è stata ben fatta.

Casa giapponese
In Toscana ci sono solamente due giardini giapponesi, uno è questo, l’altro si trova nel Giardino delle Rose a Firenze. Ritornando verso la macchina non ho percorso più la strada principale, bensì una strada più piccola, alla sinistra del Palazzo.

Immagine correlata

Stradina

Qui c’è un’altra porta, la Porta del Sole, chiamata così perché esposta per la maggior parte della giornata al sole.

Immagine correlata

Porta del Sole
Proseguendo su questa stradina ho potuto godere di uno scorcio di una parte del borgo.

Immagine correlata

Scorcio Certaldo

Mi è veramente piaciuto questo piccolo borgo. Camminando lungo le varie stradine si respira proprio aria di tranquillità, tipico di questi luoghi antichi, tutto è tenuto in ordine e conservato molto bene. Si visita il tutto in nemmeno due orette quindi vi consiglio di andarci, non ve ne pentirete assolutamente!

Stay tuned!

Related Post

Ambra

Sono Ambra, ho 24 anni e abito nella bellissima città di Firenze. Ho una passione sfrenata per le foto e i viaggi e se anche voi siete intrepidi viaggiatori o siete soltanto curiosi seguitemi alla scoperta di meravigliosi posti e non ve ne pentirete assolutamente!

2 commenti

  • Avatar
    franci

    Complimenti Ambra, la tua passione per i viaggi traspare alla grande, e bravissima le tue foto conquistano! ti abbraccio tanto!

    • Ambra
      Ambra

      Ciao! Grazie mille per le tue belle parole, se vuoi continuare a seguirmi puoi farlo tranquillamente sia su instagram sia qui sul sito. E perché no? Iscriviti alla newsletter in modo da rimanere sempre aggiornata sui nuovi articoli. Grazie di nuovo e buona giornata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat